Primer si o Primer no?! Breve guida sulla scelta del primer

Quante volte in profumeria o in negozi di make up hanno cercato di proporvi un primer viso a tutti i costi? E' veramente necessario in tutti i casi il primer viso? Vediamo se la mia esperienza da truccatrice può esservi utile!


Il primer è un prodotto che è stato introdotto nel mondo del make up per aiutarci sotto diversi punti di vista.


1. Migliorare la grana della pelle

2. Aumentare la tenuta del trucco

3. Facilitare la stesura del fondotinta

4. Uniformare il sottotono


1. Migliorare la grana della pelle

L'aspetto della grana della pelle è un elemento da tenere in considerazione se desideriamo un bell'effetto del make up. Le problematiche più frequenti che possiamo riscontrare sono:


- pori dilatati (principalmente nella zona delle guance).

- acne

- linee di espressione/rughe.


Stiamo parlando quindi di una problematica di avvallamenti della pelle. In questo caso consiglio sempre l'utilizzo di un primer proprio per migliorare l'aspetto della grana e per cercare di "livellare" il più possibile la pelle. Vi sono tantissimi primer sul mercato, quale scegliere? 🙄

Essendo il primer il primo prodotto che andiamo ad applicare reputo fondamentale che questo abbia meno sostanze dannose possibili all'interno. Un prodotto con un INCI (ingredienti) che sia il più puro possibile. Un primer che mi sento di consigliare e che uso molto spesso è di KRIPA Venezia, un brand italiano che esclude ogni tipo di sostanza dannosa per la pelle.


2. Aumentare la tenuta del trucco

E' vero che il primer mi aiuta nella tenuta del trucco ma un aspetto da analizzare per capire se lo necessito realmente è anche che tipo di skin care utilizzo. Se per esempio per la mia skin care utilizzo un siero o une crema idratante leggera posso evitare l'utilizzo del primer in quanto questi non destabilizzeranno il make up.

Se al contrario utilizzo creme molto ricche allora l'utilizzo del primer potrebbe aiutarmi a far sì che il make up rimanga stabile per tutto l'arco della giornata. La scelta del primer deve essere volta ad un tipo di primer molto leggero per non creare troppi strati.

Ricordate che il viso ha una mimica, se applico troppi prodotti rischio di creare un make up bello per la prima ora ma che poi con il passare delle ore rischia di muoversi seguendo la nostra mimica ed insidiandosi nelle linee di espressione.

3. Facilitare la stesura del fondotinta


Soprattutto se la grana della mia pelle non risulta essere uniforme con certe texture di fondotinta la stesura può risultare essere difficoltosa in quanto il fondotinta si può insidiare nei pori dilatati o nelle linee di espressione. Quindi in questo caso, sì, consiglio l'utilizzo del primer ogni giorno.

Se invece la mia pelle non presenta particolari problematiche allora posso limitarmi all'utilizzo della skin care purché abbia le caratteristiche di cui abbiamo parlato prima.


4. Uniformare il sottotono


Con le nuove tecnologie sono stati creati alcuni primer che oltre ad aiutarci negli aspetti visti fino ad ora possono essere utili per inziare a contrastare una discromia o per uniformare una pelle non più uniforme, per esempio una pelle che presenta macchie o discromie. Quetsi primer hanno la caratteristica di essere colorati e solitamente sono di diverse colorazioni. Di seguito le principali e le loro funzioni:


- Primer verde: questo tipo di primer è un grande alleato per coloro che hanno le seguenti problematiche: acne infiammata, couperose, angiomi. E' bene sapere che il primer verde va applicato solo ed esclusivamente là dove la pelle presenta rossori permanenti. Se applichiamo il primer verde su zone che non lo necessitano rischiamo di creare altre discromie.

MAI applicare il primer verde sulla zona dell'occhiaia, rischierei di ingrigire l'area.

- Primer rosa: vi è mai capitato di vedervi la pelle particolarmente spente ed ingrigita? come se mancasse luminosità? Ebbene, il primer rosa ha proprio questa funzione: riportare luce ad incarnati spenti. Tra le sue caratteristiche vi è anche quella di spegnere un eventuale sottotono giallo molto accentuato ma scopriremo che c'è un primer specifico per questa problematica.


-Primer giallo: Se abbiamo un sottotono giallo ma la luminosità sta abbandonando il nostro viso a causa di smog, fumo... allora il primer giallo può essere un grande alleato per apportare al nostro viso un aspetto più solare. Questo è uno dei pochi primer colorati che può essere utilizzato anche sulla zona dell'occhiaia per cercare di smorzare l'aspetto violastro della zone inferiore dell'occhio.


- Primer lilla: la caratteristica di questo primer è quella di contrastare i giallori, è amato molto dal pubblico asiatico ma dovete sapere che anche in italia la maggior parte delle persone ha un sottotono giallastro. Quindi se sentite la necessità di rendere l'incarnato più neutro il primer lilla sarà un grande alleato per voi.


Spero che questa breve guida sia vi sarà di aiuto, a presto con nuove tips!


xoxo G.


Vuoi un consgilio? Scrivimi!


#giuliapapke #giuliapapkemakeupartist #makeupartistflorence #makeupartistfirenze #makeupartistpistoia #makeupartisprato #makeupartistbologna #truccogiorno #7minutesmakeup #makeup #firenze #pistoia #toscana #bologna



3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

© 2018-2020 Giulia Papke All right reserved